Guida al welfare aziendale: tutto quello che c’è da sapere

welfare

Guida al welfare aziendale: tutto quello che c’è da sapere

Guida al welfare aziendale: tutto quello che c’è da sapere 1024 442 DoubleYou-Blog

Il welfare aziendale comprende una serie di iniziative con l’obiettivo di offrire ai dipendenti di un’azienda la fruizione di beni e servizi senza concorrere alla formazione di reddito da lavoro dipendente. Ma come fare per offrire dei benefit ai propri collaboratori? Ecco la tua guida al welfare aziendale: scopriamo insieme come muoversi nel mondo welfare.

Offrire ai propri dipendenti beni e servizi aggiuntivi alla classica retribuzione è un ottimo modo per migliorare la qualità della vita e il benessere dei dipendenti fruendo di una serie di vantaggi economici e fiscali. Ma come fare? Scopriamolo di seguito.

Come introdurre un piano di welfare aziendale

Erogare iniziative di welfare aziendale può essere, in alcuni casi, un obbligo del datore di lavoro. Tuttavia è sempre possibile per un’azienda offrire benefit welfare ai propri dipendenti a prescindere dai termini contrattuali.

È possibile introdurre un piano di welfare aziendale in diversi modi:

  • Attraverso un’erogazione liberale: il piano di welfare aziendale non risulta regolamentato da alcun documento e pertanto l’azienda è libera di attivare e disattivare il piano secondo le proprie volontà, fermo restando il rispetto delle regole previste dal legislatore.
  • Attraverso un regolamento aziendale unilaterale: il datore di lavoro redige un regolamento interno, in cui stabilisce pertanto un impegno ad erogare il welfare a determinate condizioni.
  • Per previsione da parte del CCNL, da un accordo di II livello o territoriale: il regolamento aziendale prevede un accordo bilaterale.

In tutti questi casi, il risultato finale è l’attivazione di un piano di welfare aziendale: ciascun dipendente coinvolto in questo progetto avrà quindi a sua disposizione un importo da spendere in totale autonomia in beni e servizi, scegliendo tra quelli previsti dal TUIR ed eventualmente presenti sulla piattaforma del partner scelto.

Per questo motivo è importante scegliere con attenzione il provider: scegliere i servizi di welfare aziendale di DoubleYou significa scegliere un’ampia offerta per i propri lavoratori spendibile in una solida rete di punti convenzionati in tutta Italia e nel mondo.

I vantaggi del welfare aziendale

Il welfare aziendale è senza dubbio uno strumento particolarmente vantaggioso e profittevole non solo per i lavoratori ma anche per l’azienda stessa. Ecco i principali vantaggi per azienda e dipendenti.

Da un lato i lavoratori possono vedere ampliata la propria capacità di spesa, accedendo ad un’ampia offerta di beni e servizi di qualità. Dall’altro l’azienda beneficia di una crescita della produttività dei propri dipendenti – più motivati e sereni – e riesce a creare un clima aziendale positivo con un tasso di turnover più basso, godendo di importanti vantaggi economici e fiscali.

I benefit di welfare aziendale, infatti, sono in linea generale esenti da tassazione e obblighi contributivi e consentono all’azienda di incrementare la possibilità di spesa dei lavoratori riducendo al tempo stesso il costo del personale legato all’iniziativa.

Gli incentivi fiscali del welfare aziendale

Tra i principali vantaggi, quelli fiscali sono sicuramente tra i più apprezzati. Si tratta di incentivi disponibili per tutte le imprese, anche per quelle più piccole. Come abbiamo già anticipato, infatti, il welfare aziendale gode di:

  • Deducibilità: le iniziative di welfare aziendale introdotte sulla base del CCNL di riferimento o di un regolamento aziendale che sottintenda un obbligo negoziale, sono sempre deducibili al 100%. Le agevolazioni non mancano neanche in caso di erogazione volontaria del datore di lavoro, ma in questo caso la deducibilità è sottoposta ad alcune limitazioni.
  • Esenzione da tasse e contributi: i servizi welfare sono liberi da obblighi fiscali e contributivi, vantaggio di cui beneficia non solo l’azienda ma anche il dipendente.
  • Soglie da rispettare solo per alcune categorie di benefit: esistono solo alcune eccezioni per cui sono previste delle soglie limite di spesa, oltre le quali si perdono le esenzioni di cui sopra (si vedano ad esempio i fringe benefit o i versamenti a cassa sanitaria e fondo pensione).

In generale, si può senza dubbio confermare la convenienza dello strumento del welfare aziendale come supporto al benessere del lavoratore e dell’azienda: proprio per questo motivo negli ultimi anni sta conoscendo una diffusione sempre maggiore.

DoubleYou, il tuo partner di welfare aziendale

La scelta di un partner affidabile è fondamentale per offrire ai propri dipendenti iniziative di welfare aziendale davvero di qualità.

Con DoubleYou è possibile accedere ad un’ampia gamma di servizi e a una consulenza specializzata per soddisfare al meglio le esigenze dei tuoi dipendenti:

  • Welfare management: un supporto completo lungo tutte le fasi di introduzione e monitoraggio del tuo progetto welfare;
  • Consulenze individuali per valutare il piano welfare più adatto alle tue esigenze: dall’analisi delle fonti di finanziamento alla redazione dei piani di flexible benefit, otterrai progetti di welfare aziendale efficaci in poco tempo;
  • ZWelfare: il portale per accedere ai servizi welfare in modo semplice e intuitivo, con un catalogo ampio in grado di rispondere a tutte le esigenze dei tuoi collaboratori;
  • Mobility Management: per aiutarti a strutturare piani di mobilità sostenibile efficaci per la tua azienda e i tuoi collaboratori.

I nostri esperti ti guideranno nel mondo del welfare aziendale, aiutandoti ad individuare la soluzione più in linea con le tue esigenze e, soprattutto, con quelle dei tuoi collaboratori.

Scegli il meglio per i tuoi dipendenti: DoubleYou propone diverse opzioni di piani welfare per l’erogazione di flexible benefit di valore e ti segue passo passo nella scelta e nella realizzazione della tua offerta.