Ticket elettronici: fino a 7€ il valore esentasse

Dall’1 luglio 2015 aumenta la quota non sottoposta a tassazione dei buoni pasto in formato elettronico

Ticket elettronici: fino a 7€ il valore esentasse

Ticket elettronici: fino a 7€ il valore esentasse 150 150 DoubleYou

Il Governo ha approvato, dall’1 luglio 2015, l’innalzamento del valore esentasse dei ticket elettronici dagli attuali 5,29 euro a 7 euro.

La soglia esentasse dei buoni pasto era ferma da quindici anni a 5,29 euro. Questo significa che, per prima cosa, ogni lavoratore beneficiario ha a disposizione 1,71 euro in più al giorno, circa 400 € in più all’anno di reddito netto per la spesa alimentare.

L’aumento del limite di esenzione non riguarda i tradizionali ticket restaurant né le indennità sostitutive di mensa, la cui soglia di esenzione rimane fissa all’importo di 5,29 €, ma solamente i “buoni pasto forniti tramite carta elettronica”.

Per maggiori approfondimenti clicca qui.

Questa decisione spingerà il mercato dei buoni pasto verso l’utilizzo delle carte elettroniche, limitando l’evasione e l’elusione fiscale.

Infine, le stime indicano che tutto ciò comporterà un aumento potenziale dei consumi alimentari di 500 milioni, generando un conseguente impatto positivo sul piano occupazionale per il settore del commercio e dei pubblici esercizi.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.